Nella simbologia della cultura abruzzese non possono mancare sicuramente gli arrosticini. Inimitabile bontà, qualità e particolarità della selezione delle materie prime, è senz’altro il prodotto di spicco della gastronomia locale che da anni ha superato anche i confini regionali e nazionali.

Quali caratteristiche devono avere gli arrosticini abruzzesi?

come riconoscere i veri arrosticini abruzzesi

Negli ultimi anni il successo è stato grandioso e la richiesta ha superato l’offerta, anche per questo è possibile trovare molte imitazioni! Per riconoscere un buon arrosticino abruzzese bisogna partire dai tipi di carne utilizzate.

La tradizione impone che debba essere di agnello castrato o pecora. La parte più nobile è quella utilizzata, ovvero il filetto. La carne viene tagliata a cubetti di circa 1 cm ed infilata in uno spiedino di legno alternata a parti di grasso.

La presenza di quest’ultimo è fondamentale, infatti aiuta a conservare la tenerezza in fase di cottura.

La cottura tra tradizione ed innovazione

Si, a qualcuno potrebbero sembrare dei semplici spiedini di carne arrostita, ma gli arrosticini abruzzesi hanno una storia antica, e fanno parte dell’importante tradizione culinaria regionale.

In fase di cottura, per tradizione, si utilizza “la furnacell”; si tratta di un braciere che spesso viene ricavato artigianalmente dai canali di scolo dell’acqua, di forma quadrata. Un lato viene tagliato per facilitare l’immissione dei carboni, l’accensione e la conseguente posa degli arrosticini.

Il lato opposto diventa la base e sugli altri due lati vengono fatti dei fori che favoriscono il passaggio dell’aria e di conseguenza l’ardere della brace. Il bacchetto resta fuori dalla griglia e serve per essere girato ed avere una cottura uniforme. Per evitare che la carne si secchi, la salatura è l’ultimo processo prima di servirli.

Anche una cottura così tradizionale, per fortuna si è evoluta, come ad esempio lo smartphone che molto probabilmente stai usando per leggere quest’articolo.

La rivoluzionaria azienda che ha brevettato questo concept innovativo è la Fastgrill di Atri, in provincia di Teramo.
Abbastanza scontato dire che si tratta di un brevetto made in Abruzzo. Il suo nome è “Eco Grill” e fa in modo che la cottura avvenga per irraggiamento mediante dei bruciatori ceramici, posizionati sopra la superficie di cottura.

Sopra e non sotto? Si esattamente.

È molto importante che sia lì, perchè durante il funzionamento, i succhi di cottura degli alimenti, non entrano in contatto con superfici incandescenti, non producono fumi che potrebbero alterare il sapore della carne, e quindi non risultano dannosi per la salute.

Inoltre è ecosostenibile e può funzionare a settori, accendendo solo il settore interessato e riducendo così il consumo di gas. Io, considerando tutto, ho optato per questa soluzione che ritengo la migliore che offre il mercato di oggi.

Ultimissimi utili consigli prima di gustarli!

arrosticini

È fondamentale sapere che vanno mangiati rigorosamente con le mani, quindi sfilando la carne con i denti. Vengono serviti nelle brocche di terracotta che trattengono il calore tenendo caldi gli arrosticini.

Non mancano mai le bruschette fatte con pane casereccio, bagnate da un filo di olio evo. Da bere viene tradizionalmente abbinato il Montepulciano d’Abruzzo, vino rosso, locale, con la giusta struttura per l’arrosticino, il quale non è nè un primo e nè un secondo piatto, ma semplicemente un piatto unico, gustoso e nutriente.

Conclusioni

Gli arrosticini abruzzesi, ovunque li vogliate mangiare, sono un invito eccezionale che non si può rifiutare assolutamente. Qui da DranK dopo una lunga ricerca, ho deciso di servire quelli che per me sono i migliori in circolazione.

Si tratta di 40 grammi circa di carne ovina, ovviamente tagliata e lavorata a mano sulle colline pescaresi. In questi anni i riscontri da parte dei miei clienti sono stati svariati e quotidiani. Chi sceglie DranK per gli arrosticini, probabilmente confermerà la mia scelta, per tutti gli altri invece, questo è un invito ad assaporare il gusto della tradizione!

Ti è venuta fame?

Sfoglia il menù e ordina anche da asporto i tuoi arrosticini preferiti!